Il Segreto di JFK: Aereo in Volo perse 2 Bombe a Idrogeno nel 1961


AEREI  – Stavolta gli UFO in volo e gli alieni non c’entrano: fu la tecnologia dell’epoca sul nostro pianeta che, nel bene e nel male, fu protagonista di un episodio altamente Top Secret sino a pochi giorni or sono. Anno 1961, un crash aereo sui cieli del North Carolina, nello spazio aereo di Goldsboro, portò gli Stati Uniti ad un passo dall’Armageddon nucleare. Un aereo B 52 fu vittima di una avaria in volo, la perdita del suo carico poteva innescare un’esplosione atomica che avrebbe causato milioni di vittime e la distruzione di intere città nell’area. Da pochi giorni il Presidente Kennedy si era insediato alla Casa Bianca, per lui fu la prima emergenza ed un segreto da custodire gelosamente.

Due ordigni ad idrogeno (Classe Mark 39) che solo per una serie di circostanze fortuite non esplosero: uno in particolare non funzionò per un banale interruttore difettoso.

 Per meglio comprendere la catastrofe che si evitò il 23 gennaio 1961, basti pensare che ognuno di quei due ordigni presentava una potenza distruttiva 250 volte maggiore di quelli che furono sganciati ad Hiroshima e Nagasaki.

La rivelazione è opera del giornalista Eric Schlosser. In un video di repertorio risalente al 1956 (YouTube/Atomicarchive) è possibile constatare la potenza distruttiva di una bomba ad idrogeno, le immagini sono tratte da un test che fu effettuato 5 anni prima dell’episodio recentemente rivelato.

Il post dal titolo Il Segreto di JFK: Aereo in Volo perse 2 Bombe a Idrogeno nel 1961 è stato scritto da nella categoria Misteri - © RIPRODUZIONE TASSATIVAMENTE VIETATA - Maggiori informazioni su questi argomenti: > > > > > > >