Terremoti Calabria – Alpi: 30 anni di scosse negli Appennini


Terremoti Calabria - Alpi: 30 anni di scosse negli AppenniniSecondo i dati raccolti dall’Ingv sui terremoti avvenuti negli ultimi 3o anni, dal 1981-2011, è evidente che gli ultimi eventi sismici sono concertati soprattutto nella fascia al di sotto degli Appennini, dell’arco Calabro e delle Alpi. Il recente sisma, che sta mettendo in ginocchio l’Emilia, si aggiunge alla categoria dei terremoti concentrati lungo la catena appenninica.

Infatti al di sotto della Pianura Padana vi sarebbe una catena montuosa, ovvero il prolungamento degli Appennini, “nascosti” dai detriti che il Pò avrebbe accumulato negli anni e che hanno formato l’attuale pianura.

I terremoti registrati in Italia, negli ultimi 30anni, sono più 150.000 e più di 50 terremoti hanno avuto una magnitudo superiore a 5.0 della scala Richter. Purtroppo i terremoti non si possono prevedere ma in base agli eventi sismici registrati negli anni è stata stilata una cartina che localizza le zone ad alto rischio sismico: dove si sono verificati eventi sismici frequenti e di forte intensità.

L’Italia  si trova tra due grandi placche, quella africana e quella euroasiatica, e proprio il movimento di queste determina un accumulo di energia che scatena sismi di varie entità.

Il post dal titolo Terremoti Calabria – Alpi: 30 anni di scosse negli Appennini è stato scritto da nella categoria Cataclismi - © RIPRODUZIONE TASSATIVAMENTE VIETATA - Maggiori informazioni su questi argomenti: > > > >