Yellowstone: una bomba ad orologeria?


YELLOWSTONE LA CATASTROFE E’ VICINA? – Si parla sempre più spesso di fine del mondo e, tra i vari scenari apocalittici, si ipotizza una grande eruzione vulcanica le cui ceneri potrebbero oscurare il pianeta in una sorta di nube spessa che non lascerebbe filtrare la luce del sole. A quanto pare, l’ipotesi si sta concretizzando e anche questi risvolti catastrofici dagli ultimi rilievi non sono così irreali in quanto sembrerebbe che il vulcano di Yellowstone stia registrado una fase di crescente attività. Il supervulcano ha un’estensione di circa trenta chilometri per settanta ed è particolarmente preoccupante per la potenza che potrebbe scatenare in seguito ad un eventuale risveglio.

Non molti sanno che direttamente sopra il vulcano dello Yellowstone vi è un immenso giacimento di uranio, quindi, una sua eruzione provocherebbe un fallout ovvero una ricaduta di ceneri radioattive. Robert Smith e Lee Siegel, geologi e geofisici dell’Università dello Utah, hanno ipotizzato uno scenario post-eruzione con aria irrespirabile, ceneri radioattive, cielo oscurato e temperature in caduta… uno scenario che non lascerebbe scampo. Anche se non è possibile stabilire quando questa “bomba ad orologeria” esploderà, questo scenario non è un’utopia.

>  Terremoto oggi in Emilia: scossa 3.2 in mattinata
Il post dal titolo Yellowstone: una bomba ad orologeria? è stato scritto da nella categoria Cataclismi - © RIPRODUZIONE TASSATIVAMENTE VIETATA - Maggiori informazioni su questi argomenti: > >